Flag, di Paolo Assenza

Flag, installazione dell’artista visuale Paolo Assenza. Una bandiera per l’allunaggio del Metropoliz.

La bandiera gialla nel codice internazionale nautico significa: “Q (Quebec). La mia nave è indenne e chiedo libera pratica”. Corrisponde ad una dichiarazione fatta all’autorità marittima del porto di arrivo, che l’equipaggio è in perfette condizioni di salute e che richiede il permesso di ormeggiare e sbarcare. Sullo sfondo giallo al centro ci sono tre triangoli equilateri con un vertice rivolto verso il basso. Questi triangoli derivano da quelli utilizzati nei campi di sterminio e cuciti sulle giacche dei prigionieri. Al triangolo nero erano associati gli asociali, malati mentali o i senzatetto, ma questo simbolo fu dato anche ad altri gruppi di prigionieri, come gli alcolisti, gli “sfaccendati” abituali, le prostitute, gli anarchici e le lesbiche. Solitamente il triangolo nero veniva assegnato anche a Rom e Sinti; in alcuni campi, però, a questi ultimi era assegnato un triangolo marrone, mentre prigionieri che avevano il triangolo blu erano gli apolidi e gli immigrati. Nella bandiera che ho pensato per Space Metropoliz i triangoli non sono colorati ma i tre colori si ritrovano nelle fasce in cui sono posizionati e che disegnano una sorta di T sulla bandiera che ho scelto di lasciare bianca, inizialmente per un fattore puramente estetico, ma poi perché mi ha lasciato anche immaginare un crocevia dove queste tante differenti realtà si sono incontrate…

(Paolo Assenza).