Credits

Cast tecnico e artistico

Soggetto: Fabrizio Boni e Giorgio de Finis.
Fotografia: Fabrizio Boni, Donatello Conti, Giorgio de Finis
Beppe De Lucia, Antonio Di Domenico.
Montaggio: Fabrizio Boni, Chiara Horn, Valentina Romano.
Color correction: Marco Gentili.
Testi: Fabrizio Boni e Giorgio de Finis.
Mixage: Massimo Alberto Croce (New Video Project).
Voce narrante: Luca Argentero.
Musiche originali: Bicchiere Mezzo Pieno, Cobol Pongide, La Distanza della Luna, Sante Rutigliano, Thierry Valentini, ByB Twin, Fabio Lauri, Giammarco Lauri.
Grafica e animazione: Giulia Barbera e Daniele Zacchi.
Traduzione e sottotitoli: Andrea Terradura.
Coordinatore di post-produzione: David Colangeli.
Fotografi di scena: Eugenio Corsetti, Francesca Romana Guarnaschelli.
Le lezioni teoriche di Space Metropoliz sono state tenute da: Marco Brazzoduro, Francesco Careri, Carmelo Colangelo, Tino Franco, Giangiacomo Gandolfi, Cesare Pietroiusti, Cobol Pongide, Francesco Sylos Labini, Ilaria Vasdeki.
Hanno realizzato interventi d’arte per Space Metropoliz i seguenti artisti: Nicola Alessandrini, Paolo Assenza, Angelo Bellobono, Alberto Corradi, Giorgio de Finis, Matteo Fraterno, Marco Garofalo ,Elisa Gestri, Sasà Giusto, Salvatore Mauro, Fabio Meschini, Anna Milano Carè, Giuliano Nannipieri, Hogre, Aladin Hussain Al Baraduni, Mr. Klevra, Lucamaleonte, Fabio Pennacchia, Cesare Pietroiusti, Carlo Prati, Sten & Lex, Christine Quoiraud, Guendalina Salini, Gian Maria Tosatti, Ilaria Vasdeki, David Vecchiato (Diavù), Antonello Viola, Mary Zygouri.
Hanno partecipato alla costruzione del razzo: Kaitani Abdelaziz, Luis Enrique Bautista Arotinco, Josè Bautista, Mohammed Berrima, Valentina Calomino, Enrique Chill Torres, Francesco Careri (LAC), Danile Jesus Eslava Aranibar, Tarik Fedouach, Jonut Jetu, Ionel Memetel, Azzurra Muzzonigro, Maria Rocco (LAC), Adbrrezzak Sadi, Andrea Valentini, Ilaria Vasdeki, Umberto Zambernardi.
Hanno coordinato la costruzione delle scenografie lunari: Federico Baciocchi, GeologiKa Collettiva, Aude Fourel, Carlo Gori, Francesca Ungaro.
Le donne della Cucina Meticcia di Metropoliz: Sara Bautista Arotinco, Latifa Benzaira, Sherilin Chill Torrez, Elena Grecu, Roxana Huaman Bravo, Alexandra Memet, Tahseen Osman Musa, Silvia Salinetti, Yodit Sereke, Mariana Tetu, Silvia Tetu.
Hanno suonato a Metropoliz: Thierry Valentini, La Distanza della Luna, Cobol Pongide, 06 Frisko Affair, Tony Formichella’s, Base One,, Methel&Lord, gli Aranciotti. Folk’n’Sun, Apotropaico Ensamble, Gianluca Meloni, Carlo Alfano, Mamo Giovenco e Dotwitch, Skatz.
Hanno recitato a Metropoliz: Carmen Giardina, Alessandra Roca, Francesca Olivi e Silvia Mazzotta.
Hanno ballato la Murga a Metropoliz: Los Adoquines de Spartaco.
Lo spettacolo di teatro-danza “Le notti sembravano di luna” è stato curato da: Santarella con la partecipazione di Barbara Annunziata, Francesca Gattoni, Paola Silvana Resurreccion, Elena Cornacchia, Antonello Casalini, Brigitte Krauer, Claudia Comina, Patrizia Carnebianca, Elisa Alcade Patanè, Anthony McGonigle, Gail Gosschalk, Carlo Marcolin, Giuseppe Summa, Andrea Conforzi.
Con la partecipazione straordinaria di: Umberto Guidoni, Peter Lang, Renato Nicolini, Alessandro Poli (Superstudio), Militant X, Daniele Vazquez, Elio Girlanda.
Hanno inoltre collaborato alla realizzazione del film: Alessandra Brancati, Francesca Brocca, Paolo Bruschi, Luigi Conte, Andrea D’Amico, Rossana Di Lella, Maria Di Maggio, Irene Di Noto, Paolo Di Vetta, Gianluca Faris, Domenico Ferrara, Francesca Giambanco, Adriana Goni Mazzitelli, Cristina Morselli, Francesca Guida, Imogen Kusch, Matteo Locci, Nicola Marcucci, Luca Martorana, Gianluca Masi, Luca Montuori, Gianluca Peciola, Mattia Pellegrini, Fabrizio Pudda, Silvana Profeta, Letizia Romeo, Simona Spadaro, Marcelo Tacas, Antonio Tocco, Roberta Vassallo, Antje Ingeborg Wolf, Dario Germani, Ilaria Vitiello, gli studenti del Corso di Arte Civica.
Space Metropoliz è un progetto cinematografico e d’arte di: Fabrizio Boni e Giorgio de Finis a cura di Silvia Litardi
Realizzato con il contributo di: Roma Provincia Creativa, Facoltà di Architettura – Università di Roma Tre, Istituto Europeo di Design.
Con il patrocinio di: Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia, In/Arch Lazio.
Il progetto si è reso possibile grazie alla collaborazione: degli abitanti del Metropoliz e dei Blocchi Precari Metropolitani.
Si ringrazia: Corso di Arte Civica (Facoltà di Architettura – Università di Roma Tre), Laboratorio di Arti Civiche, Biennale di Venezia, FestArch, FotoGrafia Festival Internazionale di Roma, Biennale dello Spazio Pubblico, São Paulo Calling, Casa dell’Architettura di Roma, Planetario di Roma, Museo dell’arte contemporanea italiana in esilio, MondoPop Gallery, Modelab, Wunderkammern, RAM (Radioartemobile), Love Difference, Metropoliz lab, Tor Sapienza in arte, Popica Onlus, Associazione culturale Michele Testa, Antipodi, Movimento Verticale, Radio Popolare Network, Radio Manà Manà, Virtual Telescophe.
Impalcature: Rossetti Romeo s.r.l.
Autogru: Di Gennaro Nicola s.r.l.
Una coproduzione: IRIDA Produzioni e INSIDE Productions.